Dolore nocca dito indice

Allenamento e dieta

Forum sull'allenamento specifico per il Free Climbing e sulle diete ottimali per milgiorare le tue prestazione, la tua forza, il tuo grado



       

Dolore nocca dito indice

Buongiorno a tutti, sono nuovo qui del forum, e nuovo pure nel mondo dell'arrampicata direi (6 mesi circa).
A fine marzo, palestra indoor, ho tirato più del solito facendo un paio d'ore di allenamento e riprovando una dozzina di volte un blocco che non mi riusciva. Nessuno trauma, solo un allenamento più duro del solito. Il giorno dopo nel pomeriggio è sorto un dolorino esternamente alla nocca dell'indice sinistro. Niente di che, più fastidio che dolore, arrampicando il dito si scalda e il dolore passa del tutto, probabilmente se non fosse per il fatto che parte della mia professione è suonare il pianoforte non ci avrei dato troppa importanza. Il fatto è che adesso a distanza di 5 settimane il problema è più o meno lo stesso, la mattina a freddo il dito è duretto, a mani calde passa poi torna. Arrampico max due volte a settimana sempre su roccia (ho lasciato stare la palestra indoor apposta), poi un paio di allenamenti alla sbarra (trazioni ecc) e 2/3 ore di pianoforte al giorno. Magari sarà una stupidaggine, ma non vorrei peggiorasse o diventasse cronico. Qualcuno ha avuto problemi simili?
01/04/19 @ 09:56:36
 
 

Re: Dolore nocca dito indice

scarahancock wrote:
Buongiorno a tutti, sono nuovo qui del forum, e nuovo pure nel mondo dell'arrampicata direi (6 mesi circa).
A fine marzo, palestra indoor, ho tirato più del solito facendo un paio d'ore di allenamento e riprovando una dozzina di volte un blocco che non mi riusciva. Nessuno trauma, solo un allenamento più duro del solito. Il giorno dopo nel pomeriggio è sorto un dolorino esternamente alla nocca dell'indice sinistro. Niente di che, più fastidio che dolore, arrampicando il dito si scalda e il dolore passa del tutto, probabilmente se non fosse per il fatto che parte della mia professione è suonare il pianoforte non ci avrei dato troppa importanza. Il fatto è che adesso a distanza di 5 settimane il problema è più o meno lo stesso, la mattina a freddo il dito è duretto, a mani calde passa poi torna. Arrampico max due volte a settimana sempre su roccia (ho lasciato stare la palestra indoor apposta), poi un paio di allenamenti alla sbarra (trazioni ecc) e 2/3 ore di pianoforte al giorno. Magari sarà una stupidaggine, ma non vorrei peggiorasse o diventasse cronico. Qualcuno ha avuto problemi simili?
Se trazionando lateralmente il dito ti fa male, probabilmente hai intaccato il legamento, magari l'A3, oppure il tendine.
Magari una visita dal fisio per farti controllare non guasta. Nel frattempo ghiaccio e vai traquillo con il dito in questione!
16/04/19 @ 12:19:58
 
 
Display posts from previous:

       
Page 1 of 1