alimentazione e allenamento

Allenamento e dieta

Forum sull'allenamento specifico per il Free Climbing e sulle diete ottimali per milgiorare le tue prestazione, la tua forza, il tuo grado


Go to page 1, 2, 3  Next
       

alimentazione e allenamento

vorrei aprire questo tread in cui postare tutte le vostre esperienze con diete nel periodo di allenamento e di scarico........
i vostri consigli, utilizzo o nn utilizzo di integratori alimentari e quant'altro riguardi una corretta alimentazione di noi climbers........
Ho notato che sulla rete vi è pochissimo riguardo questo argomento e vi è troppo su diete fai da te ed altre str****te.......
quindi vorrei che questo tread fosse un punto di riferimento per tutti quelli che si avvicinano all' arrampicata e chiedano chiarimenti sul binomio allenamento-alimentazione senza che si buttino a seguire diete stupide e che gli provochino danni........
certo nn siamo dietologi, ma tutte le nostre esperienze potrebbero dare un contributo significativo su questo strano e personalissimo argomento....
Grazie per tutte le vostre future risposte e domande.....

10/06/04 @ 09:58:04
 
 
 

Ciao,
io arrampico tutti i giorni, mi alleno almeno un'ora.
Quanto all'alimentazione non ricorro a nessun integratore, bevo molta acqua, purtroppo ho dovuto limitare gli alcolici (che tengo meno) e ho aumentato un po' la dose di carne.
Mediamante mangio un po' di piú perché ne sento il bisogno.
Non so come ti aliomenti tu?

10/06/04 @ 12:57:27
 
 
 

Ciao a tutti, premettendo che ciò che scrivo è solo frutto di consigli avuti e prove su me stesso, la mia alimentazione comprende anche supporti enegetici visto il volume di allenamento.
Io mi alleno cinque giorni a settimana tournando le sedute in modo da poter lavorare almeno due volte nella settimana sulla forza.
Colazione con fibre e muesli in tazza di latte, prima di meta mattina un panino con prosciutto crudo, e verso le 11.30 la prima barretta PowerBar(non voglio fare assolutamente della pubblicità, ma forse riesco ad essere più preciso indicandone la marca);ore 12.15 inizio allenamento durante il quale oltre a bere il più possibile, sgranocchio un'altra barretta e in questi mesi molto caldi unisco all'acqua anche dei sali, vista l'intensa sudorazione.Alla fine della della seduta, in genere 2 orette, mi bevo "il beverone" cioè un integratore di aminoacidi e proteine, questo però solo quando ho effettuato le due sedute di forza.
Nel pomeriggio mi mangio un pò di frutta e uno yogurt e la sera a scelta carne o pasta ( carne il minimo possibile per mia scelta ).
In questo modo mi sembra di ottenere buoni risultati, cosa che quando mi alimentavo in modo scorretto e stringato, non ottenevo anzi, più di una volta avevo cali di forza (a cui seguivano cali di motivazione) che oggi, penso di poter attribuire alla scarsità di calorie che introducevo nella mia "macchina".
Tutto questo però con l'ausilio del mio socio di allenamenti, nonchè amico, che ha conoscenze precise e lavora nel mondo sportivo.
Sunto di questo lunghissimo e noiosissimo >😛 intervento, è meglio avere dei consigli da qualche professionista, perchè il "fai da Te" non è il massimo....anzi...
Un grosso saluto e ciao.... 😃

10/06/04 @ 14:17:56
 
 
 

Nella mia alimentazione ho eliminato la pasta e tutti i carboidrati complessi (farinacei), è come se avessi una intolleranza( nn sono celiaco), ma dopo un periodo di prova in cui prendevo 150gr di farinaci integrali al giorno sono ingrassato anche allenandomi regolarmente....
adesso la mia dieta è incentrata su protidi (nn + di 120 gr al giorno) e grassi (specialmente quelli vegetali), i carboidrati li prendo solo da frutta, verdura e latta (1,5L al di)......
faccio utilizzo di integratori proteici e nei giorni in cui arrampico mangio 2 barrette con nutrienti 40-30-30 (dieta a zona) o 100gr di parmiggiano o altro formaggio a pasta dura.......ho notato che con questa dieta ho un recupero molto rapido....ed ho anche notato che con i grassi riesco a rendere molto di + rispetto aai carboidrati......difatti i grassi forniscono 36 moli di ATP, ma con l'utilizzo di ossigeno ( ciclo di KREBS) quindi + indicati per la falesia, mentre nel boulder in cui vi sono stimoli brevi , mja molti intensi conviene una integrazione di carboidrati che fornisce meno moli di ATP (solamente 2 ), ma in assenza di ossigeno creando lattato, ma nel momento del riposo, tra un tentativo e l'altro, il lattato viene trasformato in acido piruvico che entra nel ciclo di KREBS e smaltito fornisce 36 moli di ATP.........io ho testato questo sul mio organismo ed ho notato che funziona........una cosa importante: ricordate che il nostro organismo nn riesce a digerire + di 40gr di protidi in un solo pasto, il surplus diviene urea che potrebbe provocare danni ai reni......
cmq nella mia dieta ho eliminato i dolci e l'alchol( sob-sob) e come prima ho detto pasta e pane...

10/06/04 @ 17:22:38
 
 
 

peró!

Io mi accontento dei miei settea circa.
Ma mangio tutto e limito solamente un po' l'acool.
...ma lo sport della tavola mi piace troppo e non riesco a limitarmi, devo comunque dire che i miei 25 anni e 63 kili quando sono grasso mi aiutano.

11/06/04 @ 18:02:23
 
 
 

Re: peró!

Marcello1 wrote:
Io mi accontento dei miei settea circa.
Ma mangio tutto e limito solamente un po' l'acool.
...ma lo sport della tavola mi piace troppo e non riesco a limitarmi, devo comunque dire che i miei 25 anni e 63 kili quando sono grasso mi aiutano.
un minimo di limitazione ci vuole.....altrimenti addio tendini......
e poi cosa vuoi dire "quando sono grasso mi aiutano"???

11/06/04 @ 22:14:27
 
 
 

dico semplicemente che sono molto leggero , per cui il mio peso oscilla dai 61 ai 64 kili max per cui non ho (per ora) peso in piú da trascinare.

14/06/04 @ 17:58:02
 
 
 

Scusate l'intervento, io nn sono certamente ai livelli dietetici vostri (e prob nemmeno ai livelli prestazionali, mi fermo a qualche 7b, anche se il mio grado, a mio giudizio e' il 7a), pero' io nn mi limito, ma non perche' non ne abia bisogno, ma perche' sono abituato a tirare su il mio peso, comunque normale, e a non rinunciare a nulla...anche perche', l'arrampicata rimane, fuori dal contesto "professionistico", un divertimento, una gioia che deve trascendere dalla ricerca del grado, dalla prestazione eccezionale, dall'ossessione per il fisico. Avere la liberta' di fermarsi un grado basso, e magari il giorno dopo finire a vista una via di un grado alto, saper cadere e saper ridere di se' ....questo e cio' che amo di questo sport, nonostante cercare di stare bene fisicamente (siamo sportivi dopotutto) e' ottimo e necessario.Ma conosco troppi ragazz schiavi della dieta, della prestazione, incapaci di divertirsi e sentirsi vincibili, uomini...scusate la marea di c_____e sparata, ma e' cio' che credo, e se uno non ne parla qui........

14/06/04 @ 21:57:54
 
 
 

X ct7b, vorre confermare, che la dieta a zona (limitazione dei caboidrati rispetto alla dieta meditteranea, equilibrio tra proteine e grassi...40-30-30), risulta molto utile e dimagrante (se uno a problemi di peso), ma solo se seguita da un allenamnto costante, un allenamento da sportivo.
Se fatta da una persona non sportiva (cosa che va molto di moda ultimamente) non e' utile, e' costosa e rischia di squilibrare digestione, sonno e fame...Questo rimane solo un piccolo parere personale, non sono un medico ne' un dietologo, ma quelli che l'hanno provata in situazioni di "non sportivita'", hanno riscontrato questi problemi

14/06/04 @ 22:08:55
 
 
 

X ct7b, vorre confermare, che la dieta a zona (limitazione dei caboidrati rispetto alla dieta meditteranea, equilibrio tra proteine e grassi...40-30-30), risulta molto utile e dimagrante (se uno a problemi di peso), ma solo se seguita da un allenamnto costante, un allenamento da sportivo.
Se fatta da una persona non sportiva (cosa che va molto di moda ultimamente) non e' utile, e' costosa e rischia di squilibrare digestione, sonno e fame...Questo rimane solo un piccolo parere personale, non sono un medico ne' un dietologo, ma quelli che l'hanno provata in situazioni di "non sportivita'", hanno riscontrato questi problemi

14/06/04 @ 22:09:47
 
 
 

XEIDO wrote:
X ct7b, vorre confermare, che la dieta a zona (limitazione dei caboidrati rispetto alla dieta meditteranea, equilibrio tra proteine e grassi...40-30-30), risulta molto utile e dimagrante (se uno a problemi di peso), ma solo se seguita da un allenamnto costante, un allenamento da sportivo.
Se fatta da una persona non sportiva (cosa che va molto di moda ultimamente) non e' utile, e' costosa e rischia di squilibrare digestione, sonno e fame...Questo rimane solo un piccolo parere personale, non sono un medico ne' un dietologo, ma quelli che l'hanno provata in situazioni di "non sportivita'", hanno riscontrato questi problemi
hai ragione, l'allenamento serve cmq per qualsiasi tipo di dieta, se si mangia poco( per dimagrire) e nn ci si allena l'organismo brucerà massa magra, questa è la scelta conservativa del nostro corpo......infatti la massa grassa nn brucia calorie ( o ne brucia molto poche) è la massa magra che ha bisogno di molto energia per vivere, quindi l'organismo vedendo un calo di entrate opterà per limitare al max il dispendio energetico, dunque si ciberà di ciò che consuma di +.......
dieta (come stile di vita e nn come fatto saltuario) e allenamento.....questo è il mio consiglio a tutte le persone in sovrappeso

14/06/04 @ 22:24:25
 
 
 

Ct-7b wrote:
Nella mia alimentazione ho eliminato la pasta e tutti i carboidrati complessi (farinacei), è come se avessi una intolleranza( nn sono celiaco), ma dopo un periodo di prova in cui prendevo 150gr di farinaci integrali al giorno sono ingrassato anche allenandomi regolarmente....
adesso la mia dieta è incentrata su protidi (nn + di 120 gr al giorno) e grassi (specialmente quelli vegetali), i carboidrati li prendo solo da frutta, verdura e latta (1,5L al di)......
faccio utilizzo di integratori proteici e nei giorni in cui arrampico mangio 2 barrette con nutrienti 40-30-30 (dieta a zona) o 100gr di parmiggiano o altro formaggio a pasta dura.......ho notato che con questa dieta ho un recupero molto rapido....ed ho anche notato che con i grassi riesco a rendere molto di + rispetto aai carboidrati......difatti i grassi forniscono 36 moli di ATP, ma con l'utilizzo di ossigeno ( ciclo di KREBS) quindi + indicati per la falesia, mentre nel boulder in cui vi sono stimoli brevi , mja molti intensi conviene una integrazione di carboidrati che fornisce meno moli di ATP (solamente 2 ), ma in assenza di ossigeno creando lattato, ma nel momento del riposo, tra un tentativo e l'altro, il lattato viene trasformato in acido piruvico che entra nel ciclo di KREBS e smaltito fornisce 36 moli di ATP.........io ho testato questo sul mio organismo ed ho notato che funziona........una cosa importante: ricordate che il nostro organismo nn riesce a digerire + di 40gr di protidi in un solo pasto, il surplus diviene urea che potrebbe provocare danni ai reni......
cmq nella mia dieta ho eliminato i dolci e l'alchol( sob-sob) e come prima ho detto pasta e pane...
😁 ecco dove ti avevo già incontrato!!!
ora capisco perchè hai risposto al forum di PM sempre sullo stesso argomento!!! 😁
anch'io come allora già sai seguo la zona,più assiduamente durante la settimana che non nel we.
i risultati sono immediata a livello mentale(concentrazione nello studio!!) e quindi è diventata una necessità fondamentale per il mio rendimento 😉
a livello fisico devo essere caparbia per almeno una settimana e vedo già la differenza!!! 😁
comunque per chi la cominciasse consiglio di leggere approfonditamente i libri che ne trattano e di non scoraggiarsi se all'inizio sembra complicata;ne vale la pena perchè non è solo una dieta da seguire nel breve tempo in cui si vuol ritrovare la forma fisica,ma è uno stile di vita da non abbandonare mai o comunque da tenercisi sempre il più vicino possibile 😉 😁

23/06/04 @ 16:00:12
 
 
 

nn seguo in modo letterale la zona, la mia dieta prevede un buon apporto di grassi e proteine e gli zuccheri li prendo solo da freta ,verdura e latte......cmq quando parto, spesso, evito solo di manguiare pasta o pizza poi mangio di tutto

23/06/04 @ 21:45:16
 
 
 

ciao a tutti!

ho 23 anni, sono alto 1,70, peso 54-55 kg, ho fatto qualche 7a+ a vista.
Dieta: mangio con regolarità a colazione, a mezza mattina, pranzo, merenda e cena. sto attento a non ingozzarmi (mi alzo da tavola leggerissimamente affamato, cioè non appesantito), peraticamente mangio di tutto (mangiare è uno dei piaceri della vita), quando è caldo molta frutta e verdura e tanta acqua. il mio non è un allenamento nè intenso, nè super programmato. Circa 2 volte in settimana alla sera e il fine settimana una giornata intera.
...dimenticavo l'elemento fondamentale: fare tanta cacca! :mrgreen:

scherzi a parte
quello che m'ha dato più risultato è stata la condizione psicologica e le persone che ho attorno. l'arrampicata è un gioco che può anche diventare stile di vita: se non la si vive con grande serenità e piacere che gioco è? che scelta di vita è?

24/06/04 @ 09:23:25
 
 
 

forse mi hai frainteso, nn mangio pasta per paura di ingrassare o dolci.....il motivo è che odio le cose elaborate ( nausea) e molti farinacei di danno troppo senso di astenia e nn mi piace......io onestamente mangio moltissimo e tutte cose che adoro (carne, pesce, cannoli siciliani, ricotta, formaggi).....amo le cose naturali......
l'arrampicata è uno stile di vita, è libertà, è viaggio, è avventura e desiderio, piacere e sofferenza....può farti sentire grande o può sminuirti, ma è pur sempre stupenda

24/06/04 @ 10:30:35
 
 
 
Display posts from previous:

       
Go to page 1, 2, 3  Next
Page 1 of 3