Paretine Bianche - Foresto – Paretine Bianche





  • La falesia delle Paretine Bianche, conosciuta anche con il nome di Pareti Marmo deve il suo nome al colore e alle origini della roccia, la falesia è stata ricavata appunto sui resti di una vecchia cava di marmo bianco. Negli anni settanta è stata scoperta, dagli allora giovanissimi arrampicatori del Mucchi Selvaggio ed in particolare da Giancarlo Grassi che ne aprì la quasi totalità delle vie. In tempi più recenti, 1991, la parete è stata ripresa e valorizzata da Daniele Rey e Giancarlo Mattiel due dei più attivi chiodatori della valle, in particolare della zona di Foresto, che dopo un lungo lavoro di pulizia e riattrezzatura, ci consegnarono una falesia praticamente perfetta. Lo stile di scalata prevalentemente è la placca appoggiata, sovente molto liscia dove a farla da padrone sono l’ aderenza pura e le piccolissime tacche, ma non mancano tuttavia alcune vie verticali di elevata difficoltà, ed alcune altre corte e ben appigliate di difficoltà elementare. La chiodatura è ottima, a spit-fix da 10 mm. oppure a fittoni resinati, le calate sono attrezzate con catena e maillon rapide. Il sito è particolarmente indicato per principianti e arrampicatori di medio livello, consigliato nelle mezze stagioni e negli assolati pomeriggi invernali, da evitare in estate o nei periodi troppo caldi.

  • Falesia: Foresto – Paretine Bianche
  • Settore: Paretine Bianche
  • N. Vie: 29
  • Difficoltà: 3a/7c+
  • Bellezza:
  • Aggiornato: 2023/09/30
  • Letture: 3488
 

Non ci sono ancora foto nella galleria clicca sotto per inserirne: