Posted on April 25, 2016 by
Martin Dejori e Alex Walpoth entrano nel team Mammut
Martin Dejori e Alex Walpoth nuovi entrati nel team Mammut Italia

Se ci si conosce fin da piccoli e si cresce insieme fra le montagne, si crea una cordata nella quale ci si capisce anche senza parole. Martin Dejori e Alex Walpoth hanno iniziato giovanissimi con l’arrampicata sportiva e a 14 anni iniziano a scoprire le montagne, da soli. Nella salita invernale della Pieralongia (50m, VI+), con condizioni sfavorevoli e attrezzatura inadeguata, scoprono il senso dell’avventura e il desiderio della difficoltà e sfida. Negli anni a seguire le vie diventano sempre più lunghe e difficili, con l’apertura di “Africa” alla Torre Ovest del Meisules si realizza un loro sogno. Imparano a conoscere il modo per loro più bello di vivere la montagna: affrontarla per vie nuove, dove non è ancora mai salito nessuno. Però anche la ripetizione di vie impegnative li affascina. Sono i primi a ripetere la via d’arrampicata libera più difficile della parete nord-ovest del Civetta (conosciuta come la parete delle pareti), “Colonne d’Ercole” (1000m, IX). A causa del tempo molto instabile discutono a lungo prima di partire. I loro caratteri abbastanza diversi rendono la giusta decisione molto difficile. I dubbi infatti, li accompagnano fino all’attacco. Poi però si immergono nel loro mondo verticale, che li assorbe e diventa oggetto di un’avventura molto intensa. Da quel momento, quella parete li ha catturati: nell’estate 2015 aprono la “Via degli Studenti” insieme a Titus Prinoth e Giorgio Travaglia, una via lunghissima molto avventurosa che fa grande scalpore.
Martin e Alex, studenti rispettivamente d’ingegneria e medicina, inizieranno appena possibile la formazione da guida alpina. D’altronde non sanno ancora dove la vita li porterà, ma di sicuro in tante altre grandi pareti.
In vista di una lunga e proficua collaborazione, Mammut Italia è orgogliosa dell’entrata nel team di questi due giovani promettenti e talentuosi alpinisti italiani.
Links
Categories