Posted on September 28, 2019 by
Sentiero Italia CAI n.5: Dal Monviso al Colle Cadibona
E' lungo vario e decisamente panoramico il tratto del sentiero Italia CAI che si snoda sull'arco alpino nel Piemonte centro-meridionale. Da Susa il tracciato risale la valle omonima fino a Salbertrand. per inerpicarsi poi nel fascinoso Parco nazionale di Salbertrand, e divallare a Usseaux in Val Chisone. La porzione successiva del tracciato prevede l'attraversamento delle tre Valli Valdesi (Chisone, Germanasca e Pellice), una interessante enclave alpina che ospita la più antica minoranza protestante della penisola. Segue poi la successione delle valli del Monviso, con i luoghi che hanno fatto da culla alla fondazione del Club Alpino Italiano. Dopo la Valle Po, si attraversano infatti una dopo l'altra la Val Varaita, la Val Maira, la Val Grana, la Valle Stura.

Siamo nel cuore del mondo di lingua e cultura occitana. Sul lato destro orografico della Valle Stura cominciano le Alpi Marittime. Poco più in là, il percorso si addentra nello splendido Parco Naturale delle Alpi Marittime, l'area protetta più ampia del Piemonte, un vero gioiello di flora, fauna e paesaggi alpestri. Il tracciato continua ancora verso est, in direzione della Val Vermenagna. Approda a Limonetto e, poco dopo, nel Parco Naturale del Marguareis, nelle Alpi Liguri. L'ultima tappa piemontese è quella che, in terra brigasca, scavalcando il Passo delle Saline, collega il Rifugio Havis De Giorgio - Mondovì a Tetti delle Donzelle, nei cui pressi sorge il Rifugio Ciarlo-Bossi.

Le tappe comprese tra il confine ligure-piemontese ed il Colle di Cadibona si snodano nelle province di neria e Savona e costituiscono l'ultimo scampo alpino del Sentiero Italia CAI: più oltre comincia infatti la catena appenninica. Il tratto ligure prende avvio in terra brigasca, e si immette prima sul tracciato della Via Marenca e poi sull'Alta Via dei Monti Liguri. Punta verso la Sella della Valletta, dove sorge il Rifugio Sanremo, poi su San Bernardo di Mendatica, valico sullo spartiacque principale della catena alpina che collega il bacino padano con la costa ligure. Continua quindi verso il Colle di Nava, tra Valle Arroscia e Valle Tanaro, e poi raggiunge il Passo di Prale. Le tappe successive conducono ai colli San Bartolomeo, San Bernardo di Garessio, Scravaion (già in provincia di Savona), al Giogo di Toirano, al Giogo di Giustenice e infine alle splendide faggete del Colle del Melogno, punto di separazione tra il gruppo del Monte Settepani e quello del Monte Carmo. La traversata del crinale continua ancora verso la Colla di San Giacomo e giunge infine ai 459 metri del Colle di Cadibona, considerato fin dall'antichità classica il limite tra la dorsale alpina e il sistema montuoso appenninico.


Foto: "UN’AQUILA PER AMICA"
"Un fitto mantello di nebbia copre la vallata all’alba, mentre il sole di affaccia dietro ai rilievi della Gola della Rossa"
by Maurizio Biancarelli (L’Altro Versante)
Categories