Posted on August 13, 2019 by
Il chiodo come mezzo stilistico
In una via classica il chiodo normale è una parte della via. Piantato al posto giusto può segnalare la linea e può dare al tiro e a tutta la via un bel flusso e sicurezza.

Circa 20 anni fa ho fatto lo Spigolo Reali alla Cima Catinaccio. I chiodi su questa via sono vecchi e arrugginiti. La linea è stata aperta dai primi salitori solo con chiodi normali, senza chiodi a pressione. L‘esposizione della via è a Sud, la roccia è spesso gialla e anche durante giorni piovosi rimane asciutta.

Quest'anno abbiamo avuto l‘idea di migliorare le soste e sostituire alcuni vecchi chiodi con nuovi. Su tre soste ci siamo permessi di mettere un anello con il trapano. Tutti gli altri chiodi intermedi sono stati lasciati al posto, il ripetitore può arrampicare anche con questo materiale in modo abbastanza sicuro.

C‘era una sosta direttamente allo spigolo con quattro chiodi arrugginiti. Dopo di che i miei due amici sono arrivati alla sosta abbiamo deciso di mettere un anello. Poi ho tolto tre dei quattro chiodi.
Questi chiodi si vedono nell'immagine: Chiodi estratti

I chiodi avevano già dei buchi ed erano molto corti. Quando hanno visto i chiodi, i miei amici sono diventati pallidi. Questi chiodi non avrebbero tenuto un grande volo, con una certezza di 50%.
Il passaggio sopra quella sosta è un 6° grado senza possibilità di assicurarsi.

Se una cordata percorre una via e trova del materiale pericoloso alle soste, capisce che una cordata potrebbe volare sulla sosta insicura, allora sente una responsabilità verso i prossimi salitori.
Questo è lo spirito che ci ha ispirato.

La via Spigolo Reali è consigliabile. E´ una bella classica, tanti passaggi sono possibili in libera.

La descrizione della Via Reali-Belli si trova nella guida di Marco Furlani "Arrampicate nelle Dolomiti"

Nella via Solleder alla Cima Nord del Catinaccio abbiamo messo nuovi cordini e una dozzina di nuovi chiodi normali. Questa via classica scorre sempre su bella roccia. E' molto consigliabile.

L'idea di promuovere la caratteristica della via con chiodi al posto giusto, rendendola sicura e aumentando l'esperienza per l’arrampicatore, può salvare le vecchie vie. Il chiodo normale può essere in questo senso un mezzo stilistico.


Articolo di Heinz Grill: "Le vie Reali-Belli e la via Solleder sul Catinaccio"
Categories