Posted on June 13, 2019 by
Outdoor nelle Giudicarie : Climbing, Adv Park, MTB, Pesca
Sono quattro le principali falesie delle Alpi Giudicarie dove climber di ogni livello possono mettere alla prova avambracci e polpastrelli : Croz de le Niere, Coltura, Tione e Breguzzo.
Un ambiente alpino di boschetti, malghe e radure fa da sfondo ai passaggi atletici e i movimenti di piede su tacche e fessure, la roccia è uno splendido calcare con un grip non nuovissimo, ma ancora valido. Dopo avvicinamenti brevi e sentieri ben tenuti i climber già esperti troveranno pane per i loro denti, qui i gradi coprono infatti l’intera gamma di performance, si vai dal quarto a livelli ben più sostenuti : le placche di Tione arrivano fino al 7b+, mentre Croz de le Niere, nei pressi di Priore, fino all’ 8a. Neofiti e allievi invece potranno avvalersi dei consigli di un nutrito gruppo di guide alpine, disponibili anche per itinerari di uno o più giorni sul gruppo dl Brenta.
Se invece il vostro cuore batte per le ruote tassellate, saltate in sella e lanciatevi sui 171 Km e 7700 mt di dislivello del tour “Dolomiti di Brenta Bike Expert” (chi deve ancora farsi fiato e gamba puo’ scegliere un programma più soft : “Dolomiti di Brenta Bike Country” : “solo” 136 Km e 4600 mt di dislivello totale). Per entrambi i percorsi, i servizi di mobilità integrata presenti (bike-taxi, bike- shuttle, bici-bus, bici-treno) permettono di organizzare al meglio il tour: superare i tratti più impegnativi, trasportare i bagagli o semplicemente avere la garanzia di un servizio pronto ed affidabile per qualsiasi evenienza.
Nelle Giudicarie l’Outdoor rimane alla portata anche di chi “tiene famiglia”: alle porte del Parco Naturale Adamello Brenta nel cuore della Val di Breguzzo, lo Staff del BREG ADVENTURE PARK, guiderà grandi e piccini nel Parco Avventura più grande del Trentino con oltre 130 entusiasmanti attività suddivise in 10 percorsi di diversa difficoltà. Il Park è anche la base da dove partire per sperimentare la nuova formula dell’”Adventure week” una proposta settimanale per tutti gli Ospiti che soggiornano nelle valli, per far conoscere il territorio mediante le attività outdoor più affascinanti che ci siano: dal cielo in parapendio, in acqua facendo canyoning, arrampicando per arrivare sulle cime o pedalando attraverso i paesaggi più affascinanti in Trentino.

Se non fosse ancora abbastanza ecco un’altra attività diversa, meno fisica, ma altrettanto affascinante e ormai ben “collaudata” in questi luoghi : la pesca lungo il fiume Sarca ed i suoi affluenti. La popolazione ittica qui è tra le più ricche dell’arco alpino : trote marmorate, anche di grossa taglia, fario autoctone e di immissione, iridee, ibridi, temoli e, nei diversi laghetti di alta montagna, i salmerini.
Il corso principale del fiume, facilmente accessibile dalla strada carrabile, si sviluppa su un alveo quasi tutto naturale, con una portata abbondante, profonde buche e buona corrente, gli appassionati troveranno quindi una varietà di ambienti e zone specifiche per ogni tecnica di pesca.
Per approfondire la conoscenza dei 300 km di acque, correnti e lacustri, è utilissimo rivolgersi all’Associazione Pescatori Dilettanti A.S.
Links
Categories