Posted on June 30, 2017 by
“The urban method”: quando l’arrampicata non ha limiti
Quanti di noi hanno immaginato, almeno una volta nella vita, di arrampicarsi su ponti, monumenti e altre strutture che caratterizzano i luoghi in cui viviamo? Proprio questa fantasia è la motivazione che ha spinto, negli ultimi anni, il fotografo Andres Beregovich e alcuni suoi compagni di arrampicata a ricercare nuovi spot nella città di Monaco di Baviera. Ne è nato “The Urban Method”, un progetto che Beregovich descrive così:
“The Urban Method non è altro che una prospettiva diversa sul mondo dell’arrampicata: guardare in modi che ti consentano di estrapolarlo dal contesto. Ispirato da quella sensazione primitiva che avevamo da bambini, quando non eravamo limitati dalla nostra capacità di uscire dalla città per arrampicarci. Il risultato? Ci siamo arrampicati ovunque!”

E quando Beregovich dice ovunque, intende proprio ovunque: fabbriche dismesse, ponti, lampioni, monumenti, qualsiasi struttura che si elevasse verso l’alto dal terreno di Monaco ha rappresentato un possibile spot da scalare. Ecco quindi che in un contesto globale pieno di paesaggi montani e di persone ossessionate dalla conquista della vetta più alta, The Urban Method ha scelto una diversa angolazione, con la coscienza di fare un passo verso l’ignoto, ma con la speranza di poter aprire nuove porte per coloro che seguiranno.

Questa naturale voglia di elevarsi si è così incontrata perfettamente con lo spirito Rise Up di Millet: la profondità di quell’istinto primitivo ad elevarsi ha fatto sì che nascesse un’edizione limitata di tre t-shirts, raffiguranti le migliori immagini scattate da Beregovich nelle loro sessioni di arrampicata. Tre magliette che non saranno solamente indumenti da indossare, ma consentiranno a tutti coloro che le vestiranno di esprimere al meglio la propria attrazione verso la verticalità, a prescindere dal contesto in cui trascorrono le loro giornate.
Categories