Ragno Di Mare  - Punta Campanella (Sorrento Massa Lubrense)



 
il mare del mito di ulisse e delle sirene - direzione verticale, ogni diritto riservato il mare del mito di ulisse e delle sirene
direzione verticale, ogni diritto riservato
www.direzioneverticale.it


Descrizione:
per la descrizione via in dettaglio
https://www.direzioneverticale.it/falesiesud/penisola-sorrentina/sorrento/falesia-punta-campanella/settore-paretone/ragno-di-mare
L1 : 5c L2 : 6a L3 : 5a Dalla grotta in basso al livello del mare (c.d. grotta del sale) c'è una gola che porta alla mini-tirolese dove è possibile attaccare le varie multipitch del settore. Ragno di mare è la prima via che si incontra immediatamente dopo aver fatto la tirolese. DESCRIZIONE DELLA VIA i primi tiri sul verticale sono su roccia bella e compatta, l'ultimo tiro è possibile abbinarlo al terzo tiro di "trombacci" (attenzione 6b obbl. )

Sezione: campaniacampania

Accesso:
Si lascia la piazza di Termini seguendo i segni gialli e dopo circa 200m si lascia la strada che continua diritta verso Monte San Costanzo e si comincia a scendere.
Fino alla Punta non c'è praticamente possibilità di sbagliare strada: si segue la stradina principale (il cui stato peggiora man mano che ci si allontana da Termini) lasciando a sinistra via Cercito e poi a destra via Mitigliano.
Dopo questo secondo incrocio si continua a scendere fino a Cancello (passaggio fra il costone ed un pinnacolo roccia). Prima di attraversare questo "ingresso", se effettuate l'escursione fra gennaio e marzo, vedrete in alto a sinistra i bellissimi fiori "blu elettrico" della Lithodora rosmarinifolia, pianta endemica della Penisola Sorrentina e Capri.
Dopo varie centinaia di metri praticamente in piano, fra uliveti, c'è una piccola piazzola sulla destra dalla quale si gode di un'ottima vista sulla Torre di Fossa di Papa (recentemente restaurata) e su Capri. Da questo punto in poi la stradina diventa ancora più stretta e dissestata e dopo poco comincia la discesa finale alla Punta della Campanella.
Prima di raggiungere lo slargo che sovrasta la Torre Minerva (o della Campanella) c'è un sentiero a sinistra che ci conduce in una gola, percorrerla interamente fino ad individuare sulla destra i primi fittoni di "fenomeno osmotico" e affacciandosi alla destra il resto del settore "Umberto Iorio"

Prima Salita:
Francesco Galasso, Cristiano Bacci, Antonino Rispoli, Pietro (Palamito)

Materiale:
12 rinvii e corda da 70.

Discesa:
discesa sul sentiero alla fine della via

  • Falesia: Punta Campanella (Sorrento Massa Lubrense)
  • Difficoltà: S1 6a max , 5c+ obb
  • Altezza: 0-70 / 70 m
  • Data Apertura: giugno 2013
  • Bellezza:
  • Esposizione: Sud - Est
  • Chiodatura: Francesco Galasso

    Chi riconoscere l’indispensabile lavoro svolto dai chiodatori?
    Un opera resa ancor piu nobile e preziosa dalla sua natura quasi sempre gratuita e volontaria.
    Se oggi si puo scalare con ampi margini di sicurezza in tutta Italia, lo si deve quasi esclusivamente al lavoro di questi volontari.
    Chiunque può dare il suo contributo anche con un euro
  •    Latitudine
    Longitudine
    N 40.5703º
    E 14.3263º
  •    Latitudine
    Longitudine
    N 40.5821º
    E 14.3266º
  • Tipo: placca
  • Nota: Settore "paretone"
  • Logistica: avvicinamento esposto, mini-tirolese da per traversare all'attacco della via
  • Aggiornato: 26/06/2018
  • Letture: 36688

GALLERIE


Cristiano Bacci e Francesco Galasso - direzioneverticale.it
Cristiano Bacci e Francesco Galasso
direzioneverticale.it
www.direzioneverticale.it

 
  Aggiungi Tiro

N. Tiro Nome Descrizione Difficoltà Obbl.
1 L1 5c 5b
2 L2 tiro chiave 6a/5c
3 L3 esposto su roccia non bella, possibile abbinare questo tiro all'ultimo tiro di Trombacci la via a fianco a destra 5a 5a

commenti

 

You must be logged in to leave comments.