GUIDA ON LINE DI LUMIGNANO

Falesie - Crags

Sezione tutta dedicata a commenti, racconti, domande, informazioni sulle Falesie sparse in Italia e nel mondo.



       

GUIDA ON LINE DI LUMIGNANO

ciao a tutti, sono capitate nel vs. sito su segnalazione di un amico e cercando su falesie ho trovato la guida quasi completa di lumignano.
non considero corretto quanto è stato fatto poichè i climber generalmente poco inclini alle spese superflue non compreranno la guida i cui introiti servono alla manutenzione.
seconda cosa se proprio le dovete fare almeno fatele bene, la vs. è farcita di errori e di grossolani errori di attribuzione, date a cesare quel che è di cesare.
terzo: un minimo di senso etico e il modo per accontentare tutti si trova....... alzate il telefono e chiamate quelli che in zona hanno lavorato e chiodato.
michele guerrini(classica e nuova)
piero dal pra(classica)
franzina
cristofari
francesco piardi (strapiombi del brojon)
luca isolani (brojon)
sandro frisiero(brojon)
minetto andrea & amici tutto il resto (350 tiri)

adesso che mi sono tolto il sassolino dalla scarpa vi saluto

buone arrampicate!!!!!!

andrea minetto

21/03/06 @ 18:16:40
 
 

Re: GUIDA ON LINE DI LUMIGNANO

minetto ha scritto:
ciao a tutti, sono capitate nel vs. sito su segnalazione di un amico e cercando su falesie ho

trovato la guida quasi completa di lumignano.
non considero corretto quanto è stato fatto poichè i climber generalmente poco inclini alle spese superflue

non compreranno la guida i cui introiti servono alla manutenzione.
seconda cosa se proprio le dovete fare almeno fatele bene, la vs. è farcita di errori e di grossolani errori

di attribuzione, date a cesare quel che è di cesare.
terzo: un minimo di senso etico e il modo per accontentare tutti si trova....... alzate il telefono e chiamate

quelli che in zona hanno lavorato e chiodato.
michele guerrini(classica e nuova)
piero dal pra(classica)
franzina
cristofari
francesco piardi (strapiombi del brojon)
luca isolani (brojon)
sandro frisiero(brojon)
minetto andrea & amici tutto il resto (350 tiri)

adesso che mi sono tolto il sassolino dalla scarpa vi saluto

buone arrampicate!!!!!!

andrea minetto

Ciao Andrea,

rispondo subito al tuo post.

Le informazioni che vedi pubblicate mi sono state inviate da un utente del quale non posso fare il nome per garantirne la privacy. Non vengono eseguiti controlli sul materiale pubblicato (soprattutto perchè spesso non
ne abbiamo neanche il modo), e come già enunciato nel "Disclaimer" ogni utilizzo dei suddetti è a rischio e pericolo di chi li utilizza.
Quindi non abbiamo mai preteso di avere informazioni attendibili, complete e aggiornate. E' cura di molti utenti spedirmi spontaneamente aggiornamenti o correggere grossolani errori di battitura. Lo scopo del sito è dare una idea, a volte più dettagliata per luoghi molto famosi, del panorama montano delle falesie italiane. Tutto il lavoro che vedi pubblicato è solo frutto di iniziative personali tra l'altro non retribuite (come non lo siamo noi d'altronde non esponendo nessuna pubblicità).

Le informazioni pubblicate non mi sembrano protette da nessun copyright in quanto i gradi delle vie, le descrizioni e le informazioni stradali sono recuperabili da qualsiasi utente direttamente dalle falesie o da una comune guida stradale. Questo non esclude che qualche utente possa scopiazzare testi, foto e mappe da guide autorizzate ma, ogni qualvolta questo è successo e segnalato, abbiamo prontamente eliminato il materiale oppure è stato contattato, quando possibile, direttamente il redattore della guida per chiedere l'autorizzazione alla pubblicazione. Ti invito quindi a notificarmi se qualcosa delle info è stata prelevata direttamente dalla vostra guida.

Aggiungo che mi dispiace che pensi che il nostro lavoro tolga soldi a chi vende le guide in quanto penso, e non sono il solo, che molti utenti proprio recuperando le informazioni dal sito si avvicinino a luoghi nuovi e alle falesie più o meno note, per poi acquistarne in loco la guida completa di disegni mappe, aggiornamenti che il sito attualmente non fornisce.

Se guardi poi nella colonna a destra alla voce "biblio" ho opportunamente citato anche quale guida e dove acquistarla proprio per favorirne una pià semplice reperibilità.

Il problema che invece vedo è che molte guide sono acquistabili solo in luoghi limitrofi alle falesia (bar, ristoranti, ecc..) poco acessbili da chi deve affrontare 500 kilometri prima di raggiungere tale località, quale è il mio caso, non esistendo nessun servizio di vendita diretta per molte di tali informazioni.

Se chi compila la guida ha paura di questa, che ritengo ingiustificata, "concorrenza" siamo ben lieti di stabilire un rapporto di collaborazione per promuovere sia la falesia che la guida.

La domanda che mi porrei è piuttosto se la pubblicazione delle informazioni sul sito abbia spinto più gente a Lumignano aumentandone anche magari il numero di guide acquistate. Sarei curioso di avere dei dati in merito. Tu hai delle statistiche che confermino le tue affermazioni sulla diminuzione delle vendite da quando abbiamo pubblicato la relazione?

Spero che tu comprenda la nostra posizione ed i nostri intenti.

Federico

21/03/06 @ 20:40:51
 
 

Re: GUIDA ON LINE DI LUMIGNANO

nessuna pretesa di copyright però una controllata la dovreste dare....... per quanto riguarda il servizio on line io penso che si debbano o possano pubblicare delle guide parziali con accessi, topo, magari una scelta di vie da non perdere ma non una cosa esaustiva perchè sempre piu spesso arrivano delle persone con i foglietti stampati da internet.
il discorso con cui vi lavate le mani sul materiale pubblicato semplicemente non mi piace ma tant'è ...... non posso evidentemente farci niente.
saluti
andrea minetto

21/03/06 @ 20:58:27
 
 

Re: GUIDA ON LINE DI LUMIGNANO

Mi permetto di spezzare un femore in favore di fede...

Non se ne lava le mani, semplicemente non si può a ragion veduta ritenere responsabile di quello che viene pubblicato.
Questo perchè pur cercando di controllare al massimo le info pubblicate non sempre se ne può esser certi...
La differenza è sottile ma il lavoro è piu che altro volto ad una "Condivisione" delle conoscenze dei singoli utenti spesso imprecise.

22/03/06 @ 03:46:03
 
 

Re: GUIDA ON LINE DI LUMIGNANO

minetto ha scritto:
nessuna pretesa di copyright però una controllata la dovreste dare....... per quanto riguarda il servizio on line io penso che si debbano o possano pubblicare delle guide parziali con accessi, topo, magari una scelta di vie da non perdere ma non una cosa esaustiva perchè sempre piu spesso arrivano delle persone con i foglietti stampati da internet.
il discorso con cui vi lavate le mani sul materiale pubblicato semplicemente non mi piace ma tant'è ...... non posso evidentemente farci niente.
saluti
andrea minetto

Non pensi che le persone che arrivano con i foglietti stamnpati da internet forse senza quei foglietti non sarebbero mai venute?

Ripeto siamo felici di poter collaborare con chi redige le guide, non sarebbe una brutta idea pubblicare dei frammenti della guida ufficiale per spingere chi si avvicina alla falesie al suo acquisto. In questo momento come promuovete la vostra guida?


P.S. Ringrazio Gherard 😃 per il supporto (a parte il femore che ancora mi servirebbe )...

22/03/06 @ 09:12:18
 
 

Re: GUIDA ON LINE DI LUMIGNANO

Premesso che le guide si comprano perchè sono uno dei pochi modi per finanziare l'apertura e la manutenzione di una falesia e che io, modestamente, le comprai, vorrei dire ad Andrea come mi comporto quando mi viene voglia di esplorare una falesia nuova:
mi scelgo una zona che mi va di conoscere a prescindere dall'arrampicata;
ricerco su internet informazioni sul sito e sulle vie;
valuto se la falesia ha vie di difficoltà abbordabili per me;
mi scarico l'elenco delle vie e parto
arrivato sul posto cerco di comprare la guida; purtroppo non sempre si trova subito e quindi nel frattempo arrampico grazie alle informazioni dei 'foglietti' e dei locals. Se non avessi i foglietti chiederei solo ai locals.
Non penso di essere un marziano e credo che molti facciano così.
E credo che chi non compra le guide non lo farebbe anche se non avesse i 'foglietti'.

Vorrei aggiungere un consiglio per i siti internet:
proprio per la faciltà e rapidità di aggiornamento di un sito web questo dovrebbe essere utilizzato soprattutto per tenere aggiornati i climbers sulle novità, nel senso di nuove vie ma anche di informazioni. In genere le guide cartacee non sono mai aggiornate.
Personalmente da una guida mi aspetto delle informazioni diverse dal mero elenco di vie e difficoltà, tipo storia della falesia, personaggi che l'hanno caratterizzate, e soprattutto posti dove si mangia bene e si dorme con poco.

Augh!

22/03/06 @ 11:14:28
 
 

Re: GUIDA ON LINE DI LUMIGNANO

Mi intrometto anch'io per ringraziare Federico, e tanti altri come lui, per aver pubblicato on-line notizie e info sulle falesie in giro per l'italia.

Ringrazio anche Minetto e tutti gli attrezzatori di falesie, e capisco bene le sue perplessità... purtroppo però chi usa le fotocopie/bignami delle guide esiste, ed esisteva anche prima delle pubblicazioni on-line!

E' innegabile che internet, insieme alle chiacchiere tra climber, è un'ottimo veicolo per farsi venire la voglia di
visitare diverse falesie....farsi un idea in più prima di spararsi km e km, o inventarsi una vacanza in zone insospettabili....

Ma una considerazione in più ci vuole:
ci sollazziamo tutti quando una parete è bene attrezzata "che belli sti spit inox, anvedi puro le catene in sosta....", saliamo belli rilassati se ogni 3 metri trovi per rinviare, ma visto che il più delle volte nemmeno conosciamo il nome di chi se fatto il cu.o per attrezzare (quindi figuriamoci ringraziarlo) almeno:COMPRIAMOLE STE GUIDE D'ARRAMPICATA !! 😉

22/03/06 @ 11:47:25
 
 

Re: GUIDA ON LINE DI LUMIGNANO

marcodp ha scritto:
Premesso che le guide si comprano perchè sono uno dei pochi modi per finanziare l'apertura e la manutenzione di una falesia e che io, modestamente, le comprai, vorrei dire ad Andrea come mi comporto quando mi viene voglia di esplorare una falesia nuova:
mi scelgo una zona che mi va di conoscere a prescindere dall'arrampicata;
ricerco su internet informazioni sul sito e sulle vie;
valuto se la falesia ha vie di difficoltà abbordabili per me;
mi scarico l'elenco delle vie e parto
arrivato sul posto cerco di comprare la guida; purtroppo non sempre si trova subito e quindi nel frattempo arrampico grazie alle informazioni dei 'foglietti' e dei locals. Se non avessi i foglietti chiederei solo ai locals.
Non penso di essere un marziano e credo che molti facciano così.
E credo che chi non compra le guide non lo farebbe anche se non avesse i 'foglietti'.

Vorrei aggiungere un consiglio per i siti internet:
proprio per la faciltà e rapidità di aggiornamento di un sito web questo dovrebbe essere utilizzato soprattutto per tenere aggiornati i climbers sulle novità, nel senso di nuove vie ma anche di informazioni. In genere le guide cartacee non sono mai aggiornate.
Personalmente da una guida mi aspetto delle informazioni diverse dal mero elenco di vie e difficoltà, tipo storia della falesia, personaggi che l'hanno caratterizzate, e soprattutto posti dove si mangia bene e si dorme con poco.

Augh!

sono d'accordo
io compro le guide "per principio" ho anche guide di posti in cui non sono mai andato comprate su internet

ma spesso, per andare in posti nuovi mi scarico le prime info da internet
perchè se oltre ad essere disorientato perchè il posto è nuovo devo pure perdere tempo per trovare la guida in giro per bar, negozi, librerie e quant'altro... allora arrampico il giorno dopo

magari arrivo la sera al mattino vado ad arrampicare... la sera mi cerco la guida.

la guida on line serve per orientarsi sui settori,
ci sono zone come arco o finale in cui se ti fai un'idea dei posti puoi anche decidere di andare a dormire da una parte o dall'altra

poi, andrea, stai pur sicuro che chi non vuole comprare la guida un modo lo troverebbe comunque....


PS ci siamo conosciuti a sperlonga ... eri (fra gli altri) con orietta ... 😜 ciao

22/03/06 @ 21:12:17
 
 

Re: GUIDA ON LINE DI LUMIGNANO

marcodp ha scritto:
Premesso che le guide si comprano perchè sono uno dei pochi modi per finanziare l'apertura e la manutenzione di una falesia e che io, modestamente, le comprai, vorrei dire ad Andrea come mi comporto quando mi viene voglia di esplorare una falesia nuova:
mi scelgo una zona che mi va di conoscere a prescindere dall'arrampicata;
ricerco su internet informazioni sul sito e sulle vie;
valuto se la falesia ha vie di difficoltà abbordabili per me;
mi scarico l'elenco delle vie e parto
arrivato sul posto cerco di comprare la guida; purtroppo non sempre si trova subito e quindi nel frattempo arrampico grazie alle informazioni dei 'foglietti' e dei locals. Se non avessi i foglietti chiederei solo ai locals.
Non penso di essere un marziano e credo che molti facciano così.
E credo che chi non compra le guide non lo farebbe anche se non avesse i 'foglietti'.

Vorrei aggiungere un consiglio per i siti internet:
proprio per la faciltà e rapidità di aggiornamento di un sito web questo dovrebbe essere utilizzato soprattutto per tenere aggiornati i climbers sulle novità, nel senso di nuove vie ma anche di informazioni. In genere le guide cartacee non sono mai aggiornate.
Personalmente da una guida mi aspetto delle informazioni diverse dal mero elenco di vie e difficoltà, tipo storia della falesia, personaggi che l'hanno caratterizzate, e soprattutto posti dove si mangia bene e si dorme con poco.

Augh!

Quoto in pieno.... ho guide di molti posti per arrampicare, e le ho prese in loco solo dopo avermi informato su internet dell'esistenza sia delle falesie che delle guide...che rimarranno con me anche per ricordo se non dovessi più tornarci!!

23/03/06 @ 00:20:53
 
 

Re: GUIDA ON LINE DI LUMIGNANO

CE L'HO!!! L'HO COMPRATA!! 😁

Sono stato a Lumignano venerdì. Gran bel posto e bella falesia.
Ho arrampicato nel settore Brojon.
Domenica volevo arrampicare nel settore Classica ma alcuni amici mi hanno portato a Barbarano. Falesia piccola in un ambiente veramente bello.

Ma veniamo alla guida: non è proprio come me l'aspettavo. Un elenco di vie con lunghezza e gradi, descrizione dell'avvicinamneto ai vari settori e qualche 'avvertimento' agli ospiti. Poco di più di quello che si trova su internet.
Peccato basterebbe poco per renderla più completa e comprensibile; si potrebbe ad esempio mettere uno o più simboli accanto alle vie per descriverle: boulder, forza, continuità, placca, forza di dita ecc.; come hanno fatto in 'vuoto compreso' (guida di ferentillo) o per rimanere in zona veneta nella guida di stallavena. Dove si può mangiare (il bar fantasy comunque fa dei panini discreti) e dove dormire.

Pensaci Andrea. Potrebbe costare di più (6 euri ora) aumentando così il finanziamento con poco lavoro in più e non sfigurerebbe nelle librerie dei climber.

P.S. premesso che non amo le vie con prese scavate, visto che nell'introduzione dici che chi non le ama può evitare di fare quelle vie, perchè non le segnali nella guida?

03/04/06 @ 17:14:55
 
 

Re: GUIDA ON LINE DI LUMIGNANO

Ciao, mi complimento con gli amministratori x queste guide on-line.

Sono quasi 30anni che frequento le falesie di Lumignano e ho percorso la maggior parte degli itinerari estremi e non.
Chi mi conosce sà che il grado 8 lo facevo già negli anni '80...
Continuo nella mia ricerca di linee estreme a Lumignano, e, alcune di esse da me realizzate sono ancora irripetute.

Veniamo ora alla questine guida:

da quanto è scritto nella guida pare sia una delle falesie più in voga e famose del continente europeo...
Forse nn me ne sono accorto dell'immenso melting-pop, ma a me risulta che Lumignano sia frequentata da vicentini, qualche padovano, saltuariamente da trevigiano e veneziani.
Per quanto riguarda la gradazione nn è assolutamente omogenea nei vari settori, ad esempio nel settore Classica c'è la strampalata moda dei locals di sottovalutare la difficoltà a scapito di malcapitati visitatori.
In una guida del nuovo millennio sono stati inseriti percorsi con chiodatura da brivido (rischio di arrivare a terra), che non sono ripetuti nemmeno da chi li ha chiodati.
Molti itinerari sono a mio avviso diventati pericolosi a seguito della mancata manutenzione.

Di Andrea, che ha iniziato questa discussione, dico solo che è uno dei pochi con un minimo di sale in zucca.

Mauro Dell'Antonia alias Bella Venezia

24/09/10 @ 17:42:03
 
 
Mostra prima i messaggi di:

       
Pagina 1 di 1