gradi

Off Topic

Spazio dedicato alla vostra fantasia, inserite tutto quello che non è attinente con gli altri Topics.



       

gradi

Ciao a tutti...
non sapevo dove postare e allora ho postato in off topic, se volete spostate dove meglio credete.

Arrampicando da novembre circa, mi sono posto più di una volta la domanda di come vengano dati i gradi alle vie sportive in falesia.
Sono pienamente d'accordo sul fatto che in parte dipende sicuramente anche da un giudizio soggettivo di chi dà il grado (e come potrebbe essere altrimenti), ma mi domando come faccia uno che arrampica agevolmente un 7c o un 8 a distinguere un 4a da un 4b o un 5a.

Probabilmente è una domanda da inesperto, ma in effetti nella mia molto modesta esperienza mi sono a volte trovato a sudare un 5b e a salire quasi di corsa su un 6a, anche nella stessa falesia. Personalmente, però se mi chiedessero di salire una via e darle un grado (ammesso che riesca arrivare in cima 😜 ) mi troverei in difficoltà... a maggior ragione se la via è facile e quindi non sono al limite...

L'altra cosa che mi domandavo è la seguente. Quando una guida mi indica un grado, si intende per una salita che non devii per nulla dalla linea ideale degli spit? Che non devii di oltre 1m, o che altro?

Quando poi leggi cose tipo "6c e 6a+ obbl" vuol dire che se vai dritto è un 6c e se ti ingegni un po riesci a schivarlo facendo un 6a+?

Scusate la tempesta di domande 😜 e grazie a chi ha voglia di rispondermi 😜

ciao

26/08/05 @ 10:38:07
 
 
  

Re: gradi

Ciao.
Cerchero di fornire delle risposte ai tuoi quesiti.
1)bhe,devi considerare che chi ha molta passione per l arrampicata si reca in falesia 1 se non 2 o 3 volte a settimana per non parlare dei professionisti che lo fanno pressoche quotidianamente. A quel puntomaccumulando tutta questa esperienza,ti rendi conto,una volta salito il tiro di che difficoltà si tratti.
2)il grado di un tiro indica la difficoltà massima che si puo trovare su quel tiro.Si,in linea di massima piu segui la linea che passa da uno split all' altro piu sei sul tracciato esatto della via ma nulla toglie che se te ne discosti di 1 metro allora esci dal percorso. Ovvio,se scostandoti di 1 metro eviti un tettuccio o ti ritrovi su una cengia o in una zona ricca di appigli mentre stai affrontando un 8c+ allora c è qualcosa che non va ma se fossi in te lascerei al buon senso la decisione del "quanto discostarsi" dal tracciato tralasciando l' ansia del grado da affrontare.

3)Quando si parla di difficoltà obbligatoria si intende la difficoltà da superare da spit a spit senza potersi appendere o aiutare con qualcosa che non siano mani o piedi.

27/08/05 @ 21:25:35
 
 
  
Mostra prima i messaggi di:

       
Pagina 1 di 1