Chiusura della Palestra "La Corna di Machaby"

A partire dalla data odierna, venerdì 27 aprile 2012, con atto Sindacale, è stata ordinata la chiusura della palestra di arrampicata denominata "La Corna di Machaby" sita nel Comune di Arnad e di proprietà della scrivente Comunità Montana dell'Evançon, a causa di un grave incidente avvenuto in data 21 aprile 2012.

Vige pertanto il divieto di accesso all'intera struttura, in dettaglio, dei seguenti settori, al fine di permettere agli esperti di effettuare ulteriori accertamenti tecnici finalizzati all'individuazione ed alla rimozione di potenziali elementi di pericolo per la pubblica incolumità:
Pilastro Lomasti
Paretone
La Gruviera
Case Fara (zona Opera Rock e Mitico Vento)
La Paretina (nei pressi del parcheggio adiacente la S.S. 26).

Ringraziando per la certa collaborazione porgiamo Distinti Saluti.

Il Presidente della Comunità Montana dell'Evançon.
Gerandin Elso

Per aggiornamenti
27/04/12 @ 23:03:02
 
 

Re: Chiusura della Palestra "La Corna di Machaby"

ARNAD, Aosta — E’ riaperta da venerdì 18 maggio la palestra di arrampicata della Corna di Machaby. Il 27 aprile scorso infatti, il Paretone di Arnad – com’è comunemente chiamato il luogo – era stato chiuso a seguito dell’incidente in parete in cui aveva perso la vita un istruttore di alpinismo della scuola Gian Piero Motti. Dopo l’ultimo sopralluogo però, le autorità hanno valutato le vie di salita nuovamente sicure.

L’ordinanza sindacale era stata disposta su richiesta della comunità montana Evancon, a cui afferisce il paese di Arnad. Il provvedimento era stato preso a distanza di 6 giorni dal tragico incidente in cui aveva perso la vita l’alpinista torinese, morto per la ferita al capo procuratagli dal distaccamento, probabilmente naturale, di un sasso dalla parete. A seguito di questo episodio alcune note vie della palestra di arrampicata erano stata considerate rischiose e chiuse: in particolare il Pilastro Lomasti, il Paretone, la Gruviera, le Case Fara (zona Opera Rock e Mitico Vento) e la Paretina (nei pressi del parcheggio adiacente la strada statale 26).

Giovedì 17 maggio la guida alpina Stefano Epiney ha però effettuato un sopralluogo nella zona interessata dal distacco, valutandola non pericolosa. Pertanto il sindaco di Arnad, Pierre Bonel, il giorno successivo ha revocato l’ordinanza riaprendo ufficialmente la palestra di roccia.

(fonte Montagna.tv)
21/05/12 @ 13:54:54
 
 
Mostra prima i messaggi di:

       
Pagina 1 di 1