Il Sentiero Italia Cai per uno sviluppo sostenibile


Il Sentiero Italia Cai per uno sviluppo sostenibile

Il Club Alpino Italiano torna ad Amatrice per un convegno all'insegna della sostenibilità e del cammino lento.
E naturalmente il Sentiero Italia CAI come protagonista simbolo di questi valori.
L'incontro “Il Sentiero Italia Cai per uno sviluppo sostenibile” è in programma il 3 ottobre alle ore
9.30 presso il Palazzetto dello sport di Amatrice, e sarà parte delle iniziative del Festival dello Sviluppo
Sostenibile di Asvis, nato per sensibilizzare l'opinione pubblica sui temi della sostenibilità ambientale,
economica e sociale attraverso progetti e incontri diffusi in tutta Italia. E l'appuntamento di Amatrice sarà
anche un'occasione speciale, a due anni dal ripristino del Sentiero Italia CAI, per approfondire i diversi
aspetti ambientali e turistici e le prospettive di sviluppo del percorso escursionistico che unisce l'Italia in un
unico abbraccio con i suoi oltre 7 mila chilometri di percorso.
Dopo i saluti istituzionali del sindaco di Amatrice Antonio Fontanella e dei rappresentanti del Cai locale, il
convegno sarà arricchito dall'intervento del Capo Dipartimento Casa Italia Fabrizio Curcio. Alle ore
10.15 aprirà i lavori il vicepresidente generale del CAI Antonio Montani, e si proseguirà con le
comunicazioni del presidente della commissione Escursionismo Marco Lavezzo e del vicepresidente della
Struttura operativa Sentieri e Cartografia Alessandro Geri.
Il convegno “Il Sentiero Italia Cai per uno sviluppo sostenibile” proseguirà con gli interventi di Flaminia
Santarelli, direttrice generale del Turismo del ministero dei Beni Culturali; Luciano Forlani, del
segretariato Asvis; Marco Bussone, presidente Uncem (Unione nazionale comuni ed enti montani);
Antonino La Spina, presidente UNPLI (Unione nazionale Pro Loco Italia); Paolo Piacentini, responsabile
“Cammini” del Mibact e il deputato Roger de Menech, vicepresidente dell'Intergruppo parlamentare per lo
sviluppo della Montagna. Il presidente generale del Cai Vincenzo Torti coordinerà i lavori della
mattinata, e sarà anche relatore di sintesi.
“Questa è la piu importante occasione nel 2020 nella quale il Cai illustrerà i progetti futuri riguardanti il
Sentiero Italia, attorno al quale si sta creando un'importante attenzione da parte delle istituzioni come il
Mibact e da parte di enti e associazioni con i quali il Club alpino italiano avrà modo di collaborare per dare
più forza e prospettiva al grande progetto del SICAI”, così dichiara Ermino Quartiani vicepresidente generale
del Club Alpino italiano che rappresenta il Sodalizio in Asvis (Alleanza per lo sviluppo sostenibile).

foto: la Conca glaciale di Campocatino nelle Alpi Apuane della Garfagnana (Luciano Gaudenzio L'altro Versante)




Posted on: 01.10.2020