tecnica: rinviare...?

Falesie - Crags

Sezione tutta dedicata a commenti, racconti, domande, informazioni sulle Falesie sparse in Italia e nel mondo.


Gehe zu Seite 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Weiter
       

tecnica: rinviare...?

ciao, siccome non c'è una sezione per la tecnica d'arrampicata posto il mio dubbio qui.

perchè tutti agganciano prima il rinvio allo spit e poi vi passano la corda? non è molto più facile passare prima il rinvio alla corda e poi allo spit ?

questo secondo metodo ha un grande vantaggio, sopratutto se lo spit sta lontano dal tuo bacino: infatti basterà portare su il rinvio e la corda (che già sta dentro al rinvio) salirà di conseguenza col rinvio, e ciò avverrà con grande facilità e con un unico movimento del braccio (movimento che è molto più fluido e che da molta più sicurezza rispetto alla tecnica classica); ciò ti risparmia di prendere la corda, mettertela in bocca, riprenderla nuovamente e poi di fare mille tentativi per farla passare nello spit. se si confronta i tempi i movimenti ed il senso di sicurezza, la seconda tecnica da me descritta è molto più vantaggiosa, ma non capisco perchè non la utilizza nessuno...
28/02/10 @ 14:36:59
 
 

Re: tecnica: rinviare...?

l'hai provata su un grado elevato? o in situazione di non perfetto equilibrio? o con un braccio in tensione? tensione vera?

devi prendere il rinvio valutando il lato leva corretto poi passare la corda tenendo il rinvio prima da un moschettone per poi prenderlo dall'opposto orientarlo e rinviare ... mmmmmmmmmmmmh ... e se ti sfugge? o se nel passare la corda prendi l'asola anziché la corda?

perdonami ... ma non stacco mia gli occhi dalla falesia ... figurati abbassare la testa nel dubbi di vaer fatto una fesseria ...
28/02/10 @ 23:34:42
 
 

Re: tecnica: rinviare...?

se non lo capisci è perchè stai teorizzando.
usala e poi te ne accorgi.
01/03/10 @ 11:08:07
 
 

Re: tecnica: rinviare...?

concordo con le critiche...
01/03/10 @ 12:32:23
 
 

Re: tecnica: rinviare...?

quoto in pieno ciff, buzz e lupo....
01/03/10 @ 15:37:01
 
 

Re: tecnica: rinviare...?

vabbè, allora io, per fare prima quoto reydedo e li chiappo tutti!!
:down:
01/03/10 @ 17:22:24
 
 

Re: tecnica: rinviare...?

il mondo dell'arrampicata è in continua evoluzione e oggi siamo qui a discuterne anche grazie a dei vecchi colleghi che han voluto stravolgere gli schemi, creando stili diversi. io sinceramente mi sento molto più sicuro se prima rinvio e poi passo la corda, inoltre t posso assicurare che se arrampichi molto riesci a passare la corda nel rinvio in un lampo (questione di impugantura e pratica niente più). prova e se ti trovi meglio come dici tu buon per te, l'importante è la sicurezza: non si tratta di una scalata a cronometro, non bisogna fare il tempo. mi raccomando sempre in campana e buona arrampicata
02/03/10 @ 19:46:27
 
 

Re: tecnica: rinviare...?

Ciao,
Mai fatto come dici tu, ma sempre il classico Rinvio-Spit-Corda-Rinvio.
Mi vien da pensare a quanto è dura a volte la corda da tirar su e quando, per esempio la metti in bocca per aiutarti.
Ho visto un climber forte (non ricordo il nome) in un video che faceva come dici tu, Rinvio-Corda-Spit, ma aveva lo spit molto molto vicino.
Personalmente, salvo provare e verificare, al momento, così su due prese non vedo particolari vantaggi e preferisco la tecnica classica.
Però, se come han detto gli altri, provi e ti trovi bene, facci sapere...però per essere efficace dovresti fare come insegnano in palestra..."rinvia appena ci arrivi con le dita...." che significa avere il rinvio poco meno di un braccio sopra la testa.
Come ho detto prima, magari se lo spit lo hai poco sopra al bacino può essere simpatico anche questo metodo.
Ciao,
02/03/10 @ 22:00:34
 
 

Re: tecnica: rinviare...?

cliff.hanger :
l'hai provata su un grado elevato? o in situazione di non perfetto equilibrio? o con un braccio in tensione? tensione vera?

devi prendere il rinvio valutando il lato leva corretto poi passare la corda tenendo il rinvio prima da un moschettone per poi prenderlo dall'opposto orientarlo e rinviare ... mmmmmmmmmmmmh ... e se ti sfugge? o se nel passare la corda prendi l'asola anziché la corda?

perdonami ... ma non stacco mia gli occhi dalla falesia ... figurati abbassare la testa nel dubbi di vaer fatto una fesseria ...

per risponderti:
-valutare il lato leva ccon entrambe le tecniche è =
-passare la mano da un estremo all'altro del rinvio è facilissimo
-è inverosimile che ti sfugge il rinvio
-io distinguo alla cieca l'asola dalla corda perchè è talmente leggera che non apre la leva del moschettone. ma per sicurezza di solito le faccio passare entrambe nel moschettone, è molto facile se lo fai vicino al nodo
-sono movimenti che fai ad occhi chiusi

secondo me è più facile proprio nei gradi elevati, situazioni di non perfetto equilibrio (di tenuta alla roccia e di equilibrio psichico), quando hai il braccio in tensione, ma sopratutto quando lo spit sta molto molto in alto

-perchè quasi nessuno ha considerato quanto è difficile alzare la corda se lo spit sta molto in alto?

-in questi casi il metodo che uso io è più facile e quindi più sicuro, meno errori

-solo uno di voi ha considerato che ti fa fare meno movimenti

-poi nessuno ha considerato la velocità d'esecuzione

-nessuno ha considerato che meno movimenti, meno tempo e meno rischi di errori banali ti fanno essere più tranquillo psicologicamente, e ciò riduce gli errori da stress e quindi è una sicurezza in più

-nessuno di voi ha considerato che questo metodo non ti fa commettere l' errore classico del principiante che fa passare la corda nel moschettone nel verso sbagliato, che potrebbe farlo aprire in caso di caduta

-il mio istruttore poi mi insegnò che la rinviata classica si fa col bacino molto vicino allo spit, perchè evita di alzare la corda...ma poi alla fine tutti noi rinviamo prima possibile o perchè abbiamo una buona posizione molto prima dello spit o per un fattore psicologico di paura
02/03/10 @ 23:44:54
 


Zuletzt bearbeitet von Luko am 03/03/10 @ 12:11:49, insgesamt einmal bearbeitet
 

Re: tecnica: rinviare...?

E' una questione di leve...tirare una corda che scorre dentro al moschettone richiede uno sforzo maggiore del semplice prenderla e tirarla su (sempre a patto che la corda non sia ingarbugliata [cazzo di aggettivo] e scorra facilmente) pur tenendo conto dei due "step" necessari nel metodo classico.
Supponi inoltre che ti sfugga la corda o scivoli proprio vicino allo spit, un conto e prendere in faccia la corda un altro è prenderci il moschettone.
Considerando un rapporto costi/benefici il metodo classico rimane il migliore e quello che piu si adatta ai diversi stili di arrampicata/moschettonaggio.
Quasi tutti gli altri metodi visti o di cui ho sentito parlare sono piuttosto "personali".
Ad esempio una volta mi hanno raccontato di un tizio che partiva con una fettuccia legata sul petto alla quale aveva agganciati i moschettoni e la corda gia passata, e una volta da bambino mio cugino è morto!
03/03/10 @ 02:33:28
 
 

Re: tecnica: rinviare...?

Luko :
cliff.hanger :
l'hai provata su un grado elevato? o in situazione di non perfetto equilibrio? o con un braccio in tensione? tensione vera?

devi prendere il rinvio valutando il lato leva corretto poi passare la corda tenendo il rinvio prima da un moschettone per poi prenderlo dall'opposto orientarlo e rinviare ... mmmmmmmmmmmmh ... e se ti sfugge? o se nel passare la corda prendi l'asola anziché la corda?

perdonami ... ma non stacco mia gli occhi dalla falesia ... figurati abbassare la testa nel dubbi di vaer fatto una fesseria ...

per risponderti:
-valutare il lato leva ccon entrambe le tecniche è =
-passare la mano da un estremo all'altro del rinvio è facilissimo
-è inverosimile che ti sfugge (ma se succede ed hai i rinvii contati ti fai calate fino al rinvio inferiore e lo riprendi)
-io distinguo alla cieca l'asola dalla corda perchè è talmente leggera che non apre la leva del moschettone. ma per sicurezza di solito le faccio passare entrambe nel moschettone, è molto facile se lo fai vicino al nodo
-sono movimenti che fai ad occhi chiusi

secondo me è più facile proprio nei gradi elevati, situazioni di non perfetto equilibrio (di tenuta alla roccia e di equilibrio psichico), quando hai il braccio in tensione, ma sopratutto quando lo spit sta molto molto in alto

-perchè quasi nessuno ha considerato quanto è difficile alzare la corda se lo spit sta molto in alto?

-in questi casi il metodo che uso io è più facile e quindi più sicuro, meno errori

-solo uno di voi ha considerato che ti fa fare meno movimenti

-poi nessuno ha considerato la velocità d'esecuzione

-nessuno ha considerato che meno movimenti, meno tempo e meno rischi di errori banali ti fanno essere più tranquillo psicologicamente, e ciò riduce gli errori da stress e quindi è una sicurezza in più

-nessuno di voi ha considerato che questo metodo non ti fa commettere l' errore classico del principiante che fa passare la corda nel moschettone nel verso sbagliato, che potrebbe farlo aprire in caso di caduta

-il mio istruttore poi mi insegnò che la rinviata classica si fa col bacino molto vicino allo spit, perchè evita di alzare la corda...ma poi alla fine tutti noi rinviamo prima possibile o perchè abbiamo una buona posizione molto prima dello spit o per un fattore psicologico di paura

scusa eh
ma da quanto scali?

così per curiosità.

sappi che il metodo da te ipotizzato è usato su diversi video da Berhault e Edlinger, quindi non è certamente una tecnica sconosciuta.
tutti quelli che arrampicano, almeno una volta nella loro vita hanno provato per vedere se traevano giovamento ... ma se oggi tutti utilizzano la tecnica di passare prima il rinvio e poi la corda, (o direttamente la corda nel rinvio già passato, nelle vie al proprio limite) ci sarà un motivo?

mi viene il sospetto che tu non abbia grande esperienza, mi sbaglierò.
altrimenti sapresti perfettamente, in che condizioni (pochissime) può essere conveniente utilizzare quella tecnica e perchè invece in tutte le altre non conviene.

un consiglio:
invece di starti a fare pippe mentali sul forum vai a scalare.
03/03/10 @ 08:35:14
 
 

Re: tecnica: rinviare...?

faccio una premessa: se insisto è solo perchè voglio capire affondo, non pretendo di avere ragione. le mie non sono affermazioni, ma domande, fatte solo per colmare la mia inesperienza e per colmare il fatto che frequento sempre scalatori inesperti come me
GherardRosenthal :
E' una questione di leve...tirare una corda che scorre dentro al moschettone richiede uno sforzo maggiore del semplice prenderla e tirarla su pur tenendo conto dei due "step" necessari nel metodo classico.
lo sforzo è maggiore di quasi nulla, non non credi?
e poi è più facile per la mano (almeno su questo sono esperto perchè ho studiato chitarra classica e quindi di movimenti complessi e sensibili delle dita me ne intendo), sopratutto se è molto affaticata
e poi non stai meno teso se eviti di fare tutti quei passaggi con la corda in bocca?


GherardRosenthal :
Supponi inoltre che ti sfugga la corda o scivoli proprio vicino allo spit, un conto e prendere in faccia la corda un altro è prenderci il moschettone.
a parte chè è improbabile che ti scappa il moschettone, cmq se ti cade d 20 centimetri i altezza non ti fa nulla ^^

Buzz :
ma da quanto scali?
[quote="Buzz"]
mi viene il sospetto che tu non abbia grande esperienza, mi sbaglierò.
[/quote]
hai agone, scalo da da poco; altrimenti non vi facevo una domanda così basilare
Buzz :
ma se oggi tutti utilizzano la tecnica di passare prima il rinvio e poi la corda, (o direttamente la corda nel rinvio già passato, nelle vie al proprio limite) ci sarà un motivo?
se conoscevo il motivo non vi facevo questa domanda, non ti pare?
Buzz :

un consiglio:
invece di starti a fare pippe mentali sul forum vai a scalare.
"grazie del consiglio e ti chiedo scusa se sto cercando di approfondire un argomento che non conosco"...non ti offendere per il sarcasmo; il tuo consiglio ha un retrogusto amaro di paternalismo ed intolleranza
03/03/10 @ 12:09:53
 
 

Re: tecnica: rinviare...?

ancora non ho capito se hai provato realmente e ripetutamente a fare sta strana manovra??
è la prima domanda che ti ha fatto (giustamente) cliff.hanger e ancora non hai risposto..
magari su una via di 2a (che non esiste, lo so già, è per rendere l'idea) la differenza non la noti... anzi... può tornare comodo anche come dici tu..
la tua insistenza credo sia dovuta al fatto che probabilmente, da neofita, vuoi partire con un certo metodo e non prendere abitudini che poi sono difficili da cambiare...
però, credici, sta cosa che sostieni è veramente controproducente, e non tanto perchè lo diciamo noi del forum, vai su youtube e guardati i grandi campioni dell'arrampicata e fatti la vera domanda: io sono più furbo di loro?
03/03/10 @ 13:07:13
 
 

Re: tecnica: rinviare...?

No tu non hai fatto una domanda.
Tu hai ripetutamente teorizzato un metodo migliore, dimostrando solo di essere uno che si fa le pippe mentali dato che ti sarebbe bastato provare una volta per renderti conto delle cazzate che dici.

E non sono paternalista. Francamente me ne fotto di quelli come te.
Intollerante si. Agli stupidi.

Stammi bene eh.
03/03/10 @ 15:15:48
 
 

Re: tecnica: rinviare...?

x mr.orange: vado da primo da settembre ed ho utilizzato quasi solamente questo metodo; mi ci trovo benissimo ma iniziavo a domandarmi perchè solo io uso questa tecnica.
cmq il discorso "potrebbe" (e sottolineo potrebbe) essere diverso per i professionisti dell'arrampicata, perchè mi hanno detto (non lo so con certezza, confermatemelo voi) che nelle gare ufficiali non puoi toccare dall'alto in basso il moschettone (per non scaricare nemmeno un chilo del tuo peso) nell' istante in cui ci passi la corda, quindi il metodo che utilizzo io potrebbe essere fuori dalle regole e fuori dalla mentalità di non utilizzare mai aiuti artificiali. ma di questo non ne sono sicuro


X buzz: stammi bene anche te e grazie per avermi dato dello stupido solo perchè non capisco una cosa nuova
03/03/10 @ 21:37:59
 
 
Beiträge der letzten Zeit anzeigen:

       
Gehe zu Seite 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Weiter
Seite 1 von 8