tecnica: rinviare...?

Falesie - Crags

Sezione tutta dedicata a commenti, racconti, domande, informazioni sulle Falesie sparse in Italia e nel mondo.


Gehe zu Seite Zurück  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Weiter
       

Re: tecnica: rinviare...?

Ciao.

ho una serie di contributi da dare a tal proposito:

1) il tizio che usava un cordino con legati tutti i rinvii al petto, l'ho conosciuto è anche un climber abbastanza noto. Gli chiesi a suo tempo perchè usasse la strana tecnica e la risposta fu per ovvi motivi di comodità in quanto i rinvii si trovavano ad una certa altezza. Ma c'era una due importanti controindicazioni: la prima è che dovevi arrivare abbastanza in alto per moschettonare e la seconda è che in caso di volo la situazione poteva complicarsi in quanto la corda pasando già per tutti i rinvii legati al cordino poteva strattonarti malamente. Questo tizio non solo scalava su un 6c come fosse un 4 ma disarrampicava da primo anche togliendo tutti in rinvii uno alla volta.

2) io ho provato a mettere il rinvio prima nella corda ma mi sono scontranto con il problema che in caso di vie lunghe e con moschettonaggi non lineari il peso della corda quasi raddoppia, infatti mettere il rinvio prima nella corda genera l'effetto carrucola al contrario dove devi sia sollevare la corda che elongare il tratto di corda già legato all'imbragatura.
Nel sistema normale di carrucole tu applichi la metà della forza per alzare un certo peso, qui è il contrario.

04/03/10 @ 00:58:31
 
 
  

Re: tecnica: rinviare...?

Luko :

GherardRosenthal :
E' una questione di leve...tirare una corda che scorre dentro al moschettone richiede uno sforzo maggiore del semplice prenderla e tirarla su pur tenendo conto dei due "step" necessari nel metodo classico.
lo sforzo è maggiore di quasi nulla, non non credi?
e poi è più facile per la mano (almeno su questo sono esperto perchè ho studiato chitarra classica e quindi di movimenti complessi e sensibili delle dita me ne intendo), sopratutto se è molto affaticata
e poi non stai meno teso se eviti di fare tutti quei passaggi con la corda in bocca?
No lo sforzo è maggiore e anche di parecchio soprattutto con corde vecchie e un pò sporche, il passaggio alla bocca serve solo per la giusta quantità di corda in posizioni in genere statiche, non ho mai visto nessuno (e spero di non vederlo mai) che si mettesse ad arrampicare con la corda in bocca.

Luko :
GherardRosenthal :
Supponi inoltre che ti sfugga la corda o scivoli proprio vicino allo spit, un conto e prendere in faccia la corda un altro è prenderci il moschettone.
a parte chè è improbabile che ti scappa il moschettone, cmq se ti cade d 20 centimetri i altezza non ti fa nulla ^^
Prendilo sui denti e poi postaci sul forum la tua esperienza.

04/03/10 @ 02:57:36
 
 
  

Re: tecnica: rinviare...?

Luko :
x mr.orange: vado da primo da settembre ed ho utilizzato quasi solamente questo metodo; mi ci trovo benissimo ma iniziavo a domandarmi perchè solo io uso questa tecnica.
cmq il discorso "potrebbe" (e sottolineo potrebbe) essere diverso per i professionisti dell'arrampicata, perchè mi hanno detto (non lo so con certezza, confermatemelo voi) che nelle gare ufficiali non puoi toccare dall'alto in basso il moschettone (per non scaricare nemmeno un chilo del tuo peso) nell' istante in cui ci passi la corda, quindi il metodo che utilizzo io potrebbe essere fuori dalle regole e fuori dalla mentalità di non utilizzare mai aiuti artificiali. ma di questo non ne sono sicuro


X buzz: stammi bene anche te e grazie per avermi dato dello stupido solo perchè non capisco una cosa nuova

nelle gare ufficiali il problema non sussiste: i rinvii sono già in parete....

04/03/10 @ 09:35:51
 
 
  

Re: tecnica: rinviare...?

Luko :


X buzz: stammi bene anche te e grazie per avermi dato dello stupido solo perchè non capisco una cosa nuova

no. ti ho dato dello stupido perchè il modo di porre il problema è stupido. è diverso.

in ogni attività umana, ogni tanto viene fuori qualcuno che pensa di essere più furbo degli altri e cerca strade innovative.

questo è un bene, perchè in effetti una piccola percentuale di questi "innovatori" trova effettivamente un modo migliore di fare le cose.

quindi, provare il nuovo è certamente un bene.

anche se chi prova ha esperienza risibile sulla questione e crede, dopo pochissimo, di saperne di più di quelli che praticano quell'attività da decenni.

sono affari suoi.
lui prova e se gli piace va avanti. e se il suo sistema è realmente migliore, prima o poi attecchirà.
nel frattempo, peraltro, lui avrà anche un vantaggio nei confronti degli altri.
quindi in genere un sistema che funziona chi lo scopre tende a tenerselo per se.
ma tant'è.


in questo caso invece abbiamo un sistema vecchio quanto l'arrampicata sportiva, mai usato veramente perchè utilizzabile con profitto solo in determinate circostanze, e abbiamo un soggetto inesperto che con una certa prosopopea annuncia la sua personale scoperta dell'acqua calda e si meraviglia che gli altri non lo incensino di ovazioni plaudenti.


la mia sensazione è che tu sei uno di quelli che chiacchiera chiacchiera chiacchiera... un ragazzino saccente che si crede furbo e invece si fa solo tante seghe (mentali sicuramente e non solo con tutta probabilità)

vuoi scalare con i rinvi infilati nel culo a catenella?

fallo e non rompere i coglioni.


nell'arrampicata ognuno fa quello che vuole.
è bello per questo.

04/03/10 @ 12:16:13
 
 
  

Re: tecnica: rinviare...?

penso che sta cosa dei rinvii infilati nel culo a catenella mi terrà sveglio stanotte... 😯 😯 😯

04/03/10 @ 13:04:35
 
 
  

Re: tecnica: rinviare...?

Per Luko: occhio, ti stai accanendo su una cosa banalissima. Per ora ti sembrerà di aver ragione, ma quando (ti auguro di arrivarci) ti troverai a moschettonare su uno strapiombetto, magari su roccia vera, magari con il passaggio chiave PRIMA dello spit ti accorgerai che ogni attrito in più della corda ti darà un fastidio cane, e ricorrerai anche tu al metodo classico, che oltre tutto ti sbilancia molto meno di quello che usi tu!!!
Se poi per strada guidi in retromarcia per essere già pronto per tornare indietro, beh...allora arrampica come vuoi! 😛

04/03/10 @ 13:17:09
 
 
  

Re: tecnica: rinviare...?

Mr.Orange :
penso che sta cosa dei rinvii infilati nel culo a catenella mi terrà sveglio stanotte... 😯 😯 😯

al limite meglio quelli senza dentino eh

04/03/10 @ 15:16:59
 
 
  

Re: tecnica: rinviare...?

zitti.. zitti... forse l'abbiamo convinto!!
🍌 🍌 🍌

04/03/10 @ 15:38:29
 
 
  

Re: tecnica: rinviare...?

:
-perchè quasi nessuno ha considerato quanto è difficile alzare la corda se lo spit sta molto in alto?

io ho scritto....

quanto è dura la corda da tirare su....scusa l'italiano non perfetto ma il senso è quello...

Pace,

04/03/10 @ 18:32:41
 
 
  

Re: tecnica: rinviare...?

dai,su ragazzi...non litighiamo per queste cose...dai ke siamo al week end e magari se il tempo tiene ci scappa qualke tiro di corda!!!

05/03/10 @ 12:19:13
 
 
  

Re: tecnica: rinviare...?

ciao ragazzi,
sabato ho arrampicato solo col metodo classico (a parte un paio di passaggi in cui avevo "strizza" ed in cui mi sono sentito più a mio agio con le mie vecchie abitudini) ho utilizzato il metodo classico, ed ho iniziato a capire ciò che mi dicevate. oggi leggendo i post che non avevo ancora visto ho capito ancora più cose, ed ho capito che in molte situazioni le mie abitudini sono svantaggiose. ma credo che per capire bene bene devo provare ancora un pò, sopratutto devo "sentire" bene la differenza nel tirar su la corda con i due metodi. cmq grazie x le dritte, ne farò buon uso.




Buzz :
Luko :

X buzz: stammi bene anche te e grazie per avermi dato dello stupido solo perchè non capisco una cosa nuova
no. ti ho dato dello stupido perchè il modo di porre il problema è stupido. è diverso.


-il mio modo di porre il problema non nè stupido nè da stupido come dici tu.il fatto di insistere a proporre alcune questioni è per avere risposte più esaurienti per distinguere le risposte buone da quelle meno.

-xkè dici che questa tecnica credo di averla inventata io? (io non l' ho mai detto. infatti me l'hanno insegnata)

-non mi sono mai messo a dire che il metodo che uso io è migliore. sembrava che lo facessi, ma era solo perchè ero molto insistente per capire se: 1) se ero io che, essendo troppo inesperto, non comprendevo ciò che mi scrivevano 2) o se nelle risposte c'erano dei baias cognitivi dovuti alla difesa di un sistema di pensiero a cui si è affiliati (non è una patologia, ma è una tendenza normalissima e comune per affrontare informazioni nuove o non coerenti con i propri sistemi di idee).

-sapevo benissimo che potevo risultare arrogante e presuntuoso, ma alla fine sono stato fortunato perchè solo tu ti sei chiuso a riccio e gli altri sono stati gentilissimi

-tu dici che mi faccio le seghe mentali, io dico che cerco di imparare alcuni concetto teorici, ed ho bisogno di chiederlo sul forum perchè sto sempre a contatto con scalatori della mia stessa esperienza

08/03/10 @ 17:57:55
 
 
  

Re: tecnica: rinviare...?

so riconoscere i rompicazzo quando ne vedo uno

09/03/10 @ 09:26:17
 
 
  

Re: tecnica: rinviare...?

Spero che tu abbia capito che questo è un forum con pochi peli sulla lingua ma vedo che sei riuscito a tener duro. Una discussione accesa spesso va a scavare più a fondo nel problema.

Cmq solo sperimentando arriverai a trovare la migliore tecnica da applicare al tuo caso anche se devi valutare che quello che viene insegnato in modo accademico deriva da anni di tentativi ed errori di grandi esperti del settore.

Ci sono poi alcuni gradi di libertà, io ad esempio preferisco moschettonare sempre in modo da poter mettere la corda dall'interno verso l'esterno (che mi risulta più facile), presto quindi sempre attenzione a come passo il moschettone nel chiodo in funzione di come dovrò far passare la corda.

11/03/10 @ 01:23:55
 
 
  

Re: tecnica: rinviare...?

fede :
Spero che tu abbia capito che questo è un forum con pochi peli sulla lingua ma vedo che sei riuscito a tener duro. Una discussione accesa spesso va a scavare più a fondo nel problema.

Cmq solo sperimentando arriverai a trovare la migliore tecnica da applicare al tuo caso anche se devi valutare che quello che viene insegnato in modo accademico deriva da anni di tentativi ed errori di grandi esperti del settore.

Ci sono poi alcuni gradi di libertà, io ad esempio preferisco moschettonare sempre in modo da poter mettere la corda dall'interno verso l'esterno (che mi risulta più facile), presto quindi sempre attenzione a come passo il moschettone nel chiodo in funzione di come dovrò far passare la corda.

A me hanno insegnato a metterlo sempre con l'appertura dalla parte opposta di dove sale la via....però a volte son talmetne tirato che come viene viene...

Ciaoooooo

19/03/10 @ 15:35:29
 
 
  

Re: tecnica: rinviare...?

(Ale74) :
fede :
Spero che tu abbia capito che questo è un forum con pochi peli sulla lingua ma vedo che sei riuscito a tener duro. Una discussione accesa spesso va a scavare più a fondo nel problema.

Cmq solo sperimentando arriverai a trovare la migliore tecnica da applicare al tuo caso anche se devi valutare che quello che viene insegnato in modo accademico deriva da anni di tentativi ed errori di grandi esperti del settore.

Ci sono poi alcuni gradi di libertà, io ad esempio preferisco moschettonare sempre in modo da poter mettere la corda dall'interno verso l'esterno (che mi risulta più facile), presto quindi sempre attenzione a come passo il moschettone nel chiodo in funzione di come dovrò far passare la corda.

A me hanno insegnato a metterlo sempre con l'appertura dalla parte opposta di dove sale la via....però a volte son talmetne tirato che come viene viene...
Ciaoooooo

e va anche bene...
l'importante è rendersi bene conto che potrebbe fare la differenza in caso di volo... :angelo:

19/03/10 @ 17:09:38
 
 
  
Beiträge der letzten Zeit anzeigen:

       
Gehe zu Seite Zurück  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Weiter
Seite 2 von 8